Una VPN rende davvero privata la vostra attività online?

Articoli

Che cos’è una copertura VPN?

La VPN è uno strumento che può essere utilizzato per diversi scopi. Se siete alla ricerca di una maggiore privacy online o di sicurezza, riservatezza o addirittura libertà, tutti questi aspetti dipendono dalla capacità di una VPN di schermare determinate informazioni da specifiche entità su Internet.

I migliori servizi VPN

NordVPN

ExpressVPN

Surfshark

Valutazione VPN: 4,8

Valutazione VPN: 4,5

Valutazione VPN: 4,5

  • $3.99 / mese

  • Sicurezza Premium

  • Velocità 6730+ Mbps

  • Server VPN 5400+

  •  WireGuard

  • Numero di dispositivi: 6

  • Sconto: 51%

  • $6.76 / mese

  • Sicurezza Premium

  • Velocità 2220+ Mbps

  • Server VPN 3000+

  • OpenVPN

  • Numero di dispositivi: 5

  • Sconto: 49%

  • $2.49 / mese

  • Alta sicurezza

  • Velocità 58.46 Mbps

  • Server VPN 3200+

  • WireGuard

  • Numero di dispositivi: Illimitato

  • Sconto: 82%

Poiché le VPN si stanno diffondendo in tutto il mondo e sono diventate sempre più popolari, si è creata un’enorme confusione su ciò che una VPN è in grado di fare o meno. Cerchiamo di fare chiarezza su quali informazioni la VPN nasconde e a chi?

1. Una VPN nasconde il vostro indirizzo IP ai siti web e alle app.
applicazioni.

Un indirizzo IP pubblico è un numero individuale assegnato al vostro dispositivo ogni volta che vi connettete al web. Essendo unico, i siti web e le app lo utilizzano spesso per identificarvi, per sapere che siete già stati lì e per fornirvi contenuti personalizzati.

Inoltre, potrebbero fornire il vostro indirizzo IP e i dati ad esso associati a una rete di tracker online e a broker di dati che vi seguono sul web e vi mostrano pubblicità.

Se siete connessi a una VPN VPN, tuttavia, le applicazioni o i siti web a cui accedete non saranno in grado di vedere l’indirizzo IP del vostro dispositivo, che è quello che vi identifica in modo univoco. Al contrario, cercheranno un indirizzo IP associato al server VPN, ma non servirà a rintracciarvi.

La capacità di nascondere l’indirizzo IP ai siti web e alle app è nota anche come proxying ed è uno dei principali vantaggi dell’utilizzo delle VPN. VPN.

2. Una VPN blocca la vostra posizione da siti web e app

Un’altra cosa da notare sugli indirizzi IP è che ognuno di essi è collegato a un luogo geografico. Non si tratta di una posizione geografica esatta, come una longitudine e una latitudine o un indirizzo postale. Spesso è sufficiente a indicare il Paese in cui si risiede e, più spesso, la città e, talvolta, la zona. Pertanto, i siti web e le app utilizzano spesso il vostro indirizzo IP per offrirvi contenuti localizzati.

Durante la connessione alla VPN, tuttavia, le applicazioni e i siti web visualizzeranno l’indirizzo IP e la posizione del server VPN remoto, ma non il vostro “vero” indirizzo IP o luogo di residenza.

Ciò significa che è possibile selezionare quale località si desidera che le applicazioni e i siti visualizzino la propria visita. ExpressVPN offre server VPN in 94 Paesi, che potrete cambiare ogni volta che vorrete.

3. Una VPN nasconde la cronologia del vostro browser internet all’ISP

I provider di servizi Internet (ISP) sono l’intermediario tra voi e la vostra connessione Internet, il che significa che i loro server sono in grado di raccogliere molte informazioni su di voi. Anche se l’HTTPS criptato impedisce loro di vedere il contenuto del vostro traffico Internet, hanno comunque accesso alla destinazione del vostro traffico, il che significa che possono individuare quali siti web avete visitato e a che ora li avete visitati, oltre che per quanto tempo.

Sebbene dichiarino di non vendere le cronologie di navigazione, alcuni provider di servizi Internet americani hanno riferito di aver condiviso queste informazioni con le loro società madri o con le loro filiali, che poi vendono le informazioni ai broker di dati, i quali le vendono agli inserzionisti che le utilizzano per proporvi annunci pubblicitari mirati. Questo è il motivo per cui molte persone cercano di nascondere al proprio ISP le informazioni sulla propria navigazione online.
dal proprio ISP.

L’utilizzo di una VPN è il metodo più semplice. Le VPN dirigono i vostri dati attraverso un tunnel protetto che lascia il vostro ISP senza alcun dato utile sulle vostre abitudini di navigazione. L’ISP è in grado di visualizzare i dati che state trasferendo, ma non può discernere i dati. Possono sapere che i dati vengono inviati al server VPN, ma non conoscono la destinazione che verrà raggiunta dopo il trasferimento. In altre parole, la cronologia reale della navigazione rimane un mistero.
mistero.

Lo stesso vale, al contrario, per qualsiasi altra terza parte connessa alla vostra rete, compresa la persona che possiede il router Wi-Fi che state utilizzando e chiunque altro possa ascoltare la vostra rete. Una VPN protegge la vostra cronologia di navigazione da tutti loro.

4. Una VPN protegge le vostre informazioni personali dalle minacce

Oltre a oscurare la cronologia di navigazione e a crittografarla, la VPN può anche servire come misura di sicurezza contro alcuni tipi di furto di dati, tra cui in particolare gli attacchi man-in-the-middle.

Se ci si connette agli hotspot Wi-Fi in pubblico, come quelli presenti in ristoranti, aeroporti e centri commerciali, senza una VPN, ci si affida alla sicurezza offerta dal provider Wi-Fi, che di solito è insufficiente o addirittura inesistente. In questo modo è facile per gli hacker alterare la vostra connessione per reindirizzare il vostro traffico verso siti di phishing o addirittura consultare i vostri dati privati durante il percorso.

Nel tunnel VPN, invece, i vostri dati sono protetti da manomissioni e manipolazioni. È consigliabile iscriversi a una VPN prima di navigare su reti Wi-Fi pubbliche.

Che cos’è esattamente una VPN

Una volta che vi siete connessi a Internet, il sito che desiderate visitare viene collegato tramite la rete del vostro ISP. Il vostro ISP conosce il dominio a cui state accedendo, la località in cui vi trovate e il sito su cui vi trovate, ma ha anche una nozione della vostra posizione. Questi dati vengono memorizzati in file di log. Possono contenere informazioni quali l’indirizzo IP del vostro computer, la durata della connessione e il tempo in cui siete stati connessi.

Queste informazioni sono preziose per il marketing e sono diventate una fonte di reddito per gli ISP e i siti web. Oltre all’uso commerciale, i file di log possono essere utilizzati anche per rintracciare gli utenti che utilizzano BitTorrent per scaricare file illegalmente e quelli che utilizzano le piattaforme dei social media per vantarsi dei loro crimini.

Se siete preoccupati per la vostra sicurezza, magari perché non volete che altri approfittino delle vostre informazioni personali, è possibile utilizzare le VPN quando vi collegate a Internet. Se siete connessi a una VPN, questa si trova nel mezzo e agisce come un canale crittografato. Il vostro ISP sarà in grado di vedere solo l’indirizzo IP della VPN e ciò che vi è connesso attraverso la VPN, ma non ciò a cui siete in grado di accedere attraverso la VPN. I siti web visitati potranno vedere l’IP della VPN ma non il vostro indirizzo IP.

VPN e privacy

Secondo le affermazioni di alcune aziende, secondo le affermazioni di molti provider, una VPN risolverà tutti i vostri problemi di privacy. Tuttavia, cambiare il vostro indirizzo IP utilizzando una VPN è solo una soluzione a un problema o addirittura a un problema minore. Ci sono molti altri modi per scoprire la vostra identità e ciò che fate.

Forse il problema più significativo che le VPN non sono in grado di risolvere è il fatto che sarete tracciati attraverso i cookie del browser (che i siti web utilizzano per tenere traccia delle vostre informazioni) oltre agli account dei social media che utilizzate, e molti di questi possono tenere traccia dei vostri dettagli. Pertanto, quando si accede a Google o a Facebook utilizzando un browser con VPN, è ancora possibile per loro monitorare le vostre attività. Sembrerà che la vostra area sia cambiata.

L’unico modo per correggere questo problema è utilizzare la modalità in incognito e la VPN insieme.

È difficile scoprire il funzionamento delle VPN: per qualche motivo, non sono disposte a rivelare i dettagli sul funzionamento dei loro prodotti o delle loro aziende. Ad esempio, è molto difficile determinare il livello di sicurezza fornito dalla VPN.

Ad esempio, una delle promesse più importanti che fanno è che la connessione sarà protetta da un “tunnel sicuro” o “canale sicuro”. Sembra fantastico, finché non ci si rende conto che non c’è alcun metodo per determinare se funziona dall’esterno.  Sebbene il cifrario AES-256, pubblicizzato come caratteristica di sicurezza per la maggior parte dei tunnel, sia quasi invulnerabile, non c’è un buon modo per capire se questa chiave di sicurezza viene effettivamente utilizzata.

VPN e registri

Questo ci riporta a un altro problema che ci viene chiesto di affrontare. Ad esempio, il modo in cui vengono trattati i log. Le reti private virtuali spesso dichiarano di offrire servizi privi di log e di non conservare i registri delle vostre attività su Internet.

Tuttavia, questa affermazione richiede un certo sforzo di immaginazione per essere creduta, poiché esiste sempre un registro degli eventi a cui i server si collegano. Internet non può funzionare senza questo tipo di informazioni. Devono essere memorizzate (almeno per
per un breve periodo di tempo) per consentire ai server di determinare quali dati inviare e ritrasmettere.

Riteniamo che la maggior parte di queste aziende cancelli i log subito dopo averli effettuati, il che è accettabile dal punto di vista della privacy, ma non va d’accordo con il materiale di marketing.

Molte VPN consentono la registrazione di specifici tipi di informazioni, ma di solito forniscono dichiarazioni che non registrano informazioni insignificanti, ad esempio quando il server VPN è stato connesso. I file di log utilizzati per identificare gli utenti non vengono memorizzati e non vengono cancellati.

Qualunque cosa si scelga di utilizzare, sia che si tratti di servizi che non registrano le connessioni, sia che si tratti di servizi che registrano le connessioni, bisogna considerare di affidarsi al fornitore di VPN poiché nessuna delle affermazioni fatte è reale. Alla fine della
della giornata, dovrete essere sicuri che le VPN non vendano le vostre informazioni. Trovate una VPN con un’ottima reputazione e non una che dichiari di non conservare i vostri dati Alcune VPN collaborano con revisori di terze parti per dimostrare le loro affermazioni sulla sicurezza.

What are the best VPNs for?

On the basis of the information provided above, it is questionable whether VPNs are really suitable for everything. In reality, they are extremely beneficial tools. They are not the only security solution, as they are commonly described. In general, there are four main reasons to use VPNs:

  1. Uno strumento per la privacy all’interno di uno schema più ampio: se si attiva la VPN e si naviga in Internet come di consueto, è vero che una VPN non garantisce necessariamente una grande sicurezza. Se abbinata alla modalità in incognito, alla messaggistica sicura e alle e-mail, sarà molto più difficile da rintracciare.
  2. Per aggirare le restrizioni regionali, ad esempio, è possibile sbloccare Netflix in qualsiasi paese. La libreria Netflix di qualsiasi nazione o l’accesso ai siti web delle emittenti statali di altri Paesi.
  3. Per non farsi trovare impreparati dalle forze dell’ordine: Chi scarica contenuti illegali protetti dal diritto d’autore con software come BitTorrent di solito utilizza le VPN per mascherare il proprio traffico peer-to-peer.
  4. Per aggirare la censura: Gli utenti che vivono in Paesi che hanno limitazioni su Internet, come Cina e India, possono utilizzare le VPN per bypassare la rete del Paese e accedere a Internet reale.

Una VPN è un dispositivo efficace, ma non è l’unico o il più efficace per salvaguardare la vostra privacy online.

Che cosa nasconde una VPN a chi: Una scheda informativa

Per riassumere il punto, il termine “VPN” significa che una VPN nasconde

  • il vostro indirizzo IP e la vostra posizione dalle app e dai siti web che navigate.
  • La vostra attività online proviene da ISP, gestori Wi-Fi e altri fornitori di terze parti.

La VPN è una VPN che non nascondere

  • il vostro indirizzo IP è fornito dal vostro ISP. Essi vi offrono l’accesso a Internet, per determinare il vostro indirizzo IP effettivo.
  • la vostra attività su Internet attraverso i siti web e le app che navigate. Se siete connessi a Facebook, ad esempio, Facebook può vedere le vostre azioni indipendentemente dal fatto che stiate usando o meno una VPN. Inoltre, l’utilizzo di VPN non nasconde la cronologia delle ricerche su Google. La VPN non nasconde a Google le informazioni relative alle vostre ricerche su Google.
David West
Valuta l'autore
VPN heroes